Categorie in evidenza

Tutti gli articoli da Redazione


Bonus ristrutturazione e Flat Tax 2019: quando conviene?
Parlando di bonus ristrutturazione e flat tax 2019 bisogna sottolineare come prima cosa che chi, in possesso di partita IVA, ha aderito o aderisce nel 2019 al regime forfettario, perde tutte le agevolazioni fiscali altrimenti e finora permesse, compresa quindi la deduzione dall’Irpef, in 10 anni, di una percentuale variabile degli importi spesi per i lavori di ristrutturazione edilizia. Poiché infatti la flat tax, o regime forfettario, è sostitutiva, se non ci sono altri redditi imponibili oltre a quelli derivanti dal lavoro autonomo (per esempio quelli derivanti da immobili inLeggi...
Detrazioni fiscali garage auto
Le detrazioni fiscali garage auto, per ristrutturazione o costruzione del posto auto condominiale, rientrano tra le detrazioni Irpef previste anche per il 2019. In particolare l’Agenzia delle Entrate ha chiarito come l’acquisto o la realizzazione di posti auto pertinenziali all’abitazione principale rientri tra gli interventi agevolati con la detrazione Irpef al 50%, rientrando di fatto nel cosiddetto bonus ristrutturazione che ammortizza le spese di recupero del patrimonio edilizio. Detrazioni fiscali garage auto per ristrutturazione o costruzione Le detrazioni fiscali per ristrutturazione o costruzione di garage posto auto condominiale vanno conteggiateLeggi...
Ristrutturazione dei balconi
La ristrutturazione dei balconi è un tema che, nei condomini, genera sempre parecchie discussioni. Il motivo è dato dalla natura particolare di queste strutture, che fanno a tutti gli effetti parte dell’appartamento e tuttavia, in alcune situazioni, rientrano tra le parti cosiddette condominiali. Per questo motivo quando si tratta di lavori di manutenzione ai balconi c’è sempre incertezza su chi debba farsi carico delle spese di rifacimento dell’intonaco esterno, della pavimentazione, ringhiera o struttura, e soprattutto dei sottobalconi, che rappresentano il caso più complicato. Ristrutturazione dei balconi: chi paga ÈLeggi...
mutuo ristrutturazione prima casa
Il mutuo ristrutturazione prima casa è una forma di finanziamento che serve per affrontare le spese relative agli interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, e di riqualificazione energetica. Il mutuo ristrutturazione prima casa funziona sostanzialmente come un normale mutuo ma con il vantaggio di essere più conveniente, in termini di tassi di interesse e possibilità di detrazione, di un prestito non finalizzato. Mutuo ristrutturazione prima casa: come funziona Il mutuo ristrutturazione prima casa funziona esattamente come un mutuo tradizionale: si può scegliere tra tasso fisso, tasso variabile, tasso misto oLeggi...
I segreti per tenere in ordine la cucina

Scritto il marzo 15, 2019Da RedazioneIn Arredare

I segreti per tenere in ordine la cucina

Tenere in ordine la cucina è, per molti, una vera utopia. La cucina è uno degli ambienti più vissuti della casa e spesso si trasforma nel regno del disordine. Disordine visibile, perché sul piano di lavoro, sulle mensole e su ogni ripiano si depositano nel tempo gli oggetti che usiamo più frequentemente; regno del disordine nascosto perché spesso il modo più veloce per riordinare e rassettare consiste nel nascondere alla vista, all’interno dei cassetti, tutto ciò che è possibile. Il disordine ha conseguenze sempre difficilmente prevedibili ma che portano aLeggi...
Made Expo 2019
Made Expo 2019, che si tiene dal 13 al 16 marzo 2019 nei padiglioni di Fiera Milano-Rho, è la più grande manifestazione in Italia per il mondo delle costruzioni e dell’architettura. Giunta alla nona edizione, Made Expo 2019 è una piattaforma di dialogo in un unico luogo per gli attori della filiera dell’edilizia, al fine di contribuire al rilancio del settore in un contesto di mercato complesso. I visitatori avranno l’opportunità di trovare una gamma completa di prodotti e soluzioni e vederle interagire in un palcoscenico popolato da idee eLeggi...
Come cominciare ad arredare una casa vuota

Scritto il febbraio 27, 2019Da RedazioneIn Arredare

Come cominciare ad arredare una casa vuota

Cominciare ad arredare una casa vuota è una sfida notevole, che parte dall’affrontare uno spazio vuoto e passa per l’immaginarlo con un arredo equilibrato e funzionale, senza correre il rischio di ammassare troppi oggetti, mobili e suppellettili che porterebbero prima o poi all’esigenza di fare ordine e tornare a una condizione più essenziale, per esempio grazie ai consigli per riordinare di Marie Kondo. Come arredare una casa vuota Per arredare una casa vuota è essenziale partire dal disegno della piantina: banale a dirsi ma uno degli errori comuni di chiLeggi...
7 consigli pratici per mettere in ordine casa con Marie Kondo
Mettere in ordine casa con Marie Kondo è ormai una moda: la guru del riordino, già caso letterario con il suo bestseller mondiale “Il Magico Potere del Riordino”, è sbarcata su Netflix con la serie “Facciamo ordine con Marie Kondo” e ha portato il suo metodo KonMari, fatto di essenzialità ed efficienza degli oggetti, in molte case italiane. 7 consigli pratici per mettere in ordine casa con Marie Kondo Non c’è attività domestica che sfugga al suo approccio zen nei confronti dell’economia casalinga e dell’interior design: tenere in ordine iLeggi...
San Valentino a casa
San Valentino si può passare anche a casa, e anche quando casa significa due cuori e una capanna, a condizione però di rendere speciale quella giornata e anche gli spazi consueti. Basta davvero poco per rendere a misura di innamorati qualunque casa, da una mise en place a tema amore all’alcova e fino a qualcosa di davvero speciale per stupire lui, lei o stupirsi entrambi. Mise en place per San Valentino a casa Tovaglioli, tovagliette e tutto a forma di cuore, su cui dominano incontrastato il rosso, il colore dell’amore,Leggi...
2 cuori una capanna arredare un monolocale
Arredare un monolocale per una coppia è un’esigenza molto diffusa tra i giovani che vanno a vivere da soli, nella loro prima casa, principalmente in contesti urbani dove l’affitto e o l’acquisto di un appartamento è particolarmente oneroso. Un monolocale dai 20 ai 40 metri quadri è invece decisamente più accessibile in termini economici ma rappresenta una sfida non semplice per chi poi lo abiterà, ma anche per chi lo deve arredare, architetto o interior designer che sia. Arredare un piccolo monolocale significa infatti ridurre all’essenziale l’ingombro di mobili eLeggi...