Categorie in evidenza
Arredare una mansarda: 5 consigli utili


Scritto il 30 marzo 2022 - Da - In Arredare, Normative e leggi - Con 399 Visualizzazioni

Arredare una mansarda: 5 consigli utili

Arredare una mansarda può essere un compito difficile, soprattutto se la mansarda in questione è di piccole dimensioni. Però, ottimizzando tutti gli spazi, è possibile ricavare un ambiente comodo e accogliente. Che tu stia cercando di realizzare la tua abitazione o un piccolo rifugio in cui rintanarti nei lunghi pomeriggi invernali o durante i temporali estivi per rilassarsi cullato dal rumore della pioggia battente, sei arrivato nel posto giusto! In questo articolo proveremo a darti tutti i consigli utili su come arredare una mansarda.

1. Requisiti

Innanzitutto, prima di cominciare ad arredare la tua mansarda, assicurati che sia abitabile. Secondo la legge 457/78, art. 43, l’altezza minima tra pavimento e soffitto non deve essere inferiore a 2,70 m per gli ambienti abitativi, invece per i vani accessori il requisito minimo è di 2,40 m.

Esistono, però, delle deroghe alla norma nazionale previste dalle leggi regionali. Eccole:

  • Per Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia e Toscana le altezze minime arrivano fino a 1,50 m
  • Per Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise e Puglia è richiesta un’altezza minima di 1,40 m

2. Luce

Gioca un ruolo fondamentale nell’arredamento di una mansarda la questione luce. Sia quella naturale che quella artificiale.

Grandi finestre e lucernari aiuteranno a ingrandire visivamente l’ambiente, donandogli ampiezza e profondità.

In particolare, la luce proveniente dall’alto creerà un effetto ottico particolare, grazie al quale anche il soffitto sembrerà persino più alto. Inoltre, adottare soluzioni di questo tipo, installando quindi dei lucernari al soffitto, ti permetterà di recuperare spazio prezioso da sfruttare in maniera intelligente.

E poi, non c’è niente di più romantico che addormentarsi sotto un cielo stellato, diciamo la verità. I punti luce sono, quindi, fondamentali per rendere la tua mansarda un ambiente accogliente, ideale per trascorrere le tue giornate.

Per quanto riguarda la luce artificiale, invece, i faretti al soffitto sono perfetti per illuminare le stanze, mentre le lampade da tavolo o le lampade a braccio daranno la giusta atmosfera alla mansarda.

3. Pareti e pavimento

Il colore delle pareti può cambiare radicalmente il modo in cui una stanza viene percepita. Per un ambiente poco spazioso come una mansarda non sono indicate tinte molto scure, che rischiano di appesantire il contesto e rimpicciolirlo.

Sono perfetti, invece, colori chiari, come il bianco per un effetto luminoso e brillante. Sabbia o tortora daranno un tocco di eleganza e raffinatezza. In alternativa, anche i colori pastello sono divertenti da utilizzare, soprattutto per la camera da letto e il bagno. La tua mansarda è in un posto di mare? Allora gioca con le sfumature dell’azzurro. Per la montagna, invece, i toni del giallo e del verde faranno al caso tuo.

Arredare una mansarda: 5 consigli utiliPer una mansarda di città sono perfette le tonalità del ruggine e dell’arancio, sempre però in versione tenue.

Se, invece, ti piace l’idea di una mansarda rustica, le pareti in pietra o con mattoni a vista sono un’ottima soluzione. Opta per un colore chiaro se l’ambiente è piccolo. Se, invece, desideri un effetto più industrial, allora lascia i mattoni del loro bel color rosso, renderanno tutto più caldo e intimo.

Assolutamente bandite la carta da parati con grandi stampe, rischia di far sembrare la mansarda più piccola di quanto effettivamente lo sia. Quindi, attenzione!

Per il pavimento la scelta è quasi d’obbligo: il parquet è quello che fa al caso tuo. Caldo e accogliente, chiaro o scuro, a listoni o a spina di pesce: hai solo l’imbarazzo della scelta. Se però il legno non ti convince e ti serve qualche spunto in più, leggi qui.

4. Arredo

Arredare una mansarda e, in genere, piccoli spazi richiede del tempo e uno studio accurato di tutti gli angoli strategici da ottimizzare. Spesso è necessario rivolgersi a dei professionisti per avere mobili su misura e recuperare spazio che, altrimenti, non verrebbe utilizzato. Ma ci sono comunque dei piccoli accorgimenti che chiunque può mettere in pratica, senza rivolgersi a un architetto. Di seguito alcuni spunti che puoi trovare utili.

4.1 Panche con contenitori

Sfrutta lo spazio che avrai ricavato sotto le finestre. Come? È semplice: utilizzando delle panche in legno con contenitore interno o pratici cassetti. Diventeranno ottime soluzioni salva-spazio, dentro alle quali potrai riporre coperte e lenzuola, i giocattoli dei bambini e o tutti gli altri oggetti che non ti va di vedere in giro per casa.

Una panca, se abbastanza grande, può ospitare anche un materasso. Posizionalo sotto la finestra per un effetto country chic.

4.2 Divani

Scegli dei divani dalle tonalità chiare, in modo da integrarsi con l’ambiente in maniera armoniosa e risaltarne i punti di forza. Se la tua mansarda è di piccole dimensioni, valuta la possibilità di comprare un divano-letto, comodo per ospitare gli amici in visita senza dover ricavare uno stanza in più.

Se i tetti sono molto bassi, potrebbe tornarti utile un divano che non necessita di piedini o dei grandi cuscini che, se combinati nella maniera giusta, possono risultare di grande effetto all’interno della stanza

In spazi ristretti è importante avere quanti più luoghi in cui poter riporre le proprie cose possibile, quindi predisponi un pouf contenitore come comodo tavolino al centro del tuo salotto o come alternativa a una poltroncina.

4.3 Scaffali e librerie

Sfrutta le pareti più basse per posizionare scaffali o piccole librerie. Non sottovalutare nessun angolo della tua mansarda, ma, al contrario, assecondalo. Le librerie, oltre che rendere ancora più accogliente e bella la casa, ti aiuteranno a rendere ordinato lo spazio. Puoi pensare di lasciare gli scaffali a vista o di chiuderli con una pratica anta, questo dipenderà molto dalla metratura a tua disposizione, quindi scegli con cura.

4.4 Bagno

Per l’arredo del bagno ti consigliamo sanitari sospesi, meno ingombranti e più moderni. Per quanto riguarda le piastrelle, qui ti consigliamo di sbizzarrirti con i colori, ma di evitare l’effetto mosaico o grandi stampe per non rimpicciolire otticamente la stanza. Quindi un grande sì a colori brillanti e sfumature in tinta, giusto per giocare con l’effetto chiaro-scuro.

5. Piante

In una casa non può mancare un tocco green, anche in una mansarda! Arredare una mansarda con le piante comporta scelte difficili su quali scegliere in base a tanti fattori: la luce, la temperatura, l’annaffiatura ecc.

Ci sono molte piante da interno, l’importante è capire quale fa al caso tuo. Bellissimo il Ficus Benjamin, che necessita della luce del sole per crescere, ma non deve essere mai esposto ai raggi diretti, quindi perfetto per il tuo sottotetto. Lo stesso vale per il Pothos, che non richiede molta cura, ottimo per chi non è esattamente un pollice verde. Infine, l’Eschinanto, con i suoi particolari fiori rossi, che, come il Ficus, non gradisce l’esposizione diretta al sole.

Speriamo di averti aiutato a farti qualche idea su come arredare una mansarda. Segui il blog di TipiTipi per altri preziosi consigli!

Scritto da: