Categorie in evidenza
Casa green


Scritto il 6 aprile 2022 - Da - In Arredare - Con 115 Visualizzazioni

Casa green: come rendere la propria abitazione sostenibile

Casa green, ovvero l’ultima tendenza del 2022!

Ebbene sì, se vuoi seguire la moda del momento e ripensare alla tua abitazione in una chiave diversa, puoi pure dire addio alla mania di riempire la casa con mobili e suppellettili di ogni genere e stile. Semplicità e riciclo saranno gli unici criteri che guideranno d’ora in poi le tue scelte in materia di arredamento.

Avere una casa green significa avere uno spazio privato in cui il design si sposa con la sostenibilità. Un ambiente accogliente, dove si respira un’aria fresca e avvolgente, che coinvolgerà i tuoi ospiti. Un mood ispirazionale destinato a lasciare il segno in chiunque abbia l’opportunità di entrare in quella che può essere considerata a tutti gli effetti un’esperienza, non una semplice casa.

Insomma, per realizzare una casa green è essenziale sposare il concetto stesso di green, optando per soluzioni d’arredo minimal e sfruttando nel miglior modo possibile vecchi oggetti ormai in disuso. In un contesto del genere, il riciclo è fondamentale.

Segui queste poche ma semplici dritte per trasformare la tua dimora secondo i dettami del nuovo trend del 2022!

L’organizzazione dello spazio

Un caldo abbraccio è l’esatta sensazione che tu e i tuoi ospiti dovrete provare ogni volta che metterete piede in casa tua. Una casa green mette in comunicazione ogni singolo ambiente. Gli open space si prestano, infatti, alla perfezione per essere trasformati in abitazioni green.

Se non si ha a disposizione un open space, l’importante è ricreare delle stanze che riescano a parlare tra di loro. Lo spazio non deve soffocare chi ci si ritrova dentro, ma deve essere accogliente e arioso. Perfetti i living con cucina a vista, in cui poter condividere con i propri amici momenti di relax su un comodo divano mentre il padrone di casa prepara la cena.

Ma se volete mantenere separati gli ambienti per non contaminare il resto della casa con gli odori della cucina, pensate ad una grande porta scorrevole interamente in vetro che divide salotto e cucina: le stanze si parleranno comunque, ma ognuna avrà una dimensione propria. Questa soluzione vi permetterà, anche, di recuperare luce preziosa che, con una parete divisoria, avreste rischiato di perdere.

I materiali

In una casa green che si rispetti, la scelta dei materiali è importantissima. È consigliato, innanzitutto, che questi siano ecosostenibili o provenienti, a loro volta, da materiale riciclato o, ancora, che abbiano un basso impatto ambientale.

Un grande SI a tutto ciò che è di legno, per una sensazione di calore in ogni stanza e per mantenere il contatto con la natura. E poi è il materiale che meglio si presta al riciclo.
Il legno può essere riutilizzato, infatti, per dar vita a nuovi mobili, persino i divani: predisponi su dei vecchi pallet dei grandi cuscini colorati et voilà, il gioco è fatto. Ma non solo, da vecchi oggetti di legno è possibile ricavarci arredi di grande effetto e design. Qualche idea? Ridipingi di bianco una vecchia scala e trasformala in una libreria! Oppure ancora, recupera una vecchia porta per ricavarci un tavolo da pranzo.

casa green

Insomma, il legno ti permette davvero di dare sfogo alla tua fantasia grazie alla sua versatilità.

Anche il vetro si sposa bene con una casa green, anche se per un vero ambiente wild la pietra è perfetta. Utilizzala in bagno per il tuo lavabo, bellissimo se combinato con un mobile in legno scuro. Davvero elegante.

I colori

La scelta dei colori di una casa green è essenziale. Sono quelli che danno carattere a tutto lo spazio, ma devono essere sempre coerenti tra loro da una stanza all’altra, così da rendere tutto un po’ più fluido.

Se è il minimalismo che stai cercando di ottenere per i tuoi ambienti, allora il bianco e le sue sfumature faranno al caso tuo.

Casa green

Per un tocco più deciso, invece, scegli il verde: perfetto con i materiali in legno e la pietra. Verde oliva, verde pistacchio, verde menta, verde-acqua: potremmo continuare con una lista lunghissima e sarebbero tutte delle ottime scelte. Oltre ad essere simbolo di fortuna, questo colore da a chi lo osserva una sensazione di pace e benessere, quindi particolarmente indicato soprattutto per le zone comuni, come il salotto o la cucina.

Da non sottovalutare le sfumature del giallo, soprattutto quelle più calde, per ricreare un gioco di contrasti non solo con i mobili, ma anche con le piante che, ovviamente, in una casa green non possono mancare.

Le piante

Piante da interni ce ne sono davvero per tutti i gusti, adatte sia per i pollici verdi più esperti sia per chi non ha molto tempo da dedicare alla cura del verde.

casa greenDal Ficus all’Aloe vera, potete sbizzarrirvi come meglio credete. Ogni angolo di casa vostra può essere sfruttato per ospitare una pianta, grande o piccola che sia, con o senza fiori,

E se avete un terrazzo, ancora meglio! Non potete lasciare i vostri balconi senza quel tocco green che rende tutto un po’ più speciale. Clicca qui se ti serve qualche consiglio su come arredare il tuo spazio esterno, abbiamo scritto un articolo che fa al caso tuo.

Segui il megazine di TipiTipi per conoscere tutti i trend e i consigli sulla casa e sull’arredamento!

Scritto da: