Categorie in evidenza
Arredare in stile Japandi


Scritto il 27 gennaio 2021 - Da - In Arredare - Con 182 Visualizzazioni

Stile Japandi, la tendenza per l’arredamento che unisce Giappone e Scandinavia

Se sogni una casa dove comfort, minimalismo e sostenibilità si fondano, ti consigliamo di tenere d’occhio lo stile Japandi, un trend che sta diventando sempre più popolare tra gli interior designer.

Questo sapiente mix unisce la rustica bellezza dello stile scandinavo alla tradizionale eleganza dell’arredamento giapponese. Detto con le parole di Leni Calas di Ward 5 Design, “il design Japandi è la combinazione di funzionalità scandinava e minimalismo giapponese per creare una sensazione di arte, natura e semplicità”.

Tre consigli per arredare in stile Japandi

Sebbene possano apparire lontani, lo stile nordico e quello nipponico hanno in realtà molti punti in comune, come:

  • l’attenzione all’estetica e alla funzionalità degli ambienti;
  • l’enfasi sul minimalismo, la volontà di creare spazi puliti e ordinati, dove nulla è fuori posto;
  • il richiamo alla natura secondo criteri di ecosostenibilità;
  • la volontà di creare uno design senza tempo, che non passi mai di moda;
  • il culto dell’artigianato, con la valorizzazione di pezzi fatti a mano e di alta qualità.

stile scandinavo giapponese

Ecco perché il loro incontro è meno sorprendente di quanto possa sembrare: anzi, l’armonia è assoluta. Scopriamo insieme quali sono i consigli e le linee guida da seguire per arredare una casa in stile Japandi.

1. Lavora sui contrasti di colore

Se lo stile scandinavo è caratterizzato da tonalità chiare e neutre, legni naturali e accenti pastello, quello giapponese si costruisce su legni macchiati o chiari con accattivanti pennellate nere. Quindi, per ottenere una stanza Japandi, dovrai fondere tonalità scure e legni chiari, aggiungendo tocchi di colore vibranti attraverso accessori e piante da appartamento. Nero, bianco e legno chiaro renderanno la tua stanza splendida e accogliente.

stile scandinavo giapponese

2. Scegli mobili di entrambi gli stili

Sia i mobili scandinavi che quelli giapponesi presentano linee pulite e funzionali, con alcune differenze. I mobili nordici sono di solito di colore chiaro, mentre i mobili giapponesi spesso sfoggiano tonalità più scure e forme più eleganti. Il trucco, quindi, è usare un mix di pezzi dei due stili, giocando anche con colori e linee diverse.

Il focus dovrà essere sulla qualità e sull’artigianalità dei pezzi d’arredo, in forte contrasto con la tendenza alla scelta di mobili economici e quasi usa e getta. Dal punto di vista della sostenibilità, invece, opta per materiali e tessuti naturali e un’estetica eco-friendly.

stile scandinavo giapponese

3. Aggiungi accessori d’effetto

Sia gli spazi nordici che quelli giapponesi sono incentrati sulla funzionalità, per questo non abbondano di accessori. Scegli i complementi d’arredo con estrema cura e attenzione, concentrandoti su pezzi a effetto. Affidati a elementi decorativi come le piante per ravvivare l’interno oppure a dettagli realizzati in materiali naturali chic, per esempio la pietra.

stile scandinavo giapponese

Quando il comfort hygge incontra il culto dell’imperfezione, o wabi-sabi, giapponese, il risultato è una casa tutta da vivere, in cui il benessere e la piacevolezza sono al primo posto. Lasciati ispirare dai nostri consigli e dai vita alla tua perfetta casa in stile Japandi!

Scritto da: