Categorie in evidenza
Come fare i pagamenti per le detrazioni fiscali delle ristrutturazioni


Scritto il 18 giugno 2017 - Da - In Normative e leggi - Con 3060 Visualizzazioni

Come fare i pagamenti per le detrazioni fiscali delle ristrutturazioni

Affinché sia possibile detrarre le spese sostenute per i lavori di manutenzione straordinaria e ristrutturazione edilizia (qui come risparmiare sui lavori di ristrutturazione con il Bonus Fiscale 2018) è essenziale effettuare tutti i pagamenti con il cosiddetto bonifico parlante, un tipo specifico e particolare di bonifico che riporta informazioni essenziali per accedere alle detrazioni.

Come fare il bonifico dei pagamenti per le detrazioni fiscali delle ristrutturazioni

Il bonifico parlante è un tipo particolare di bonifico, sia bancario che postale, nel quale sono contenute le informazioni necessarie a distinguere questi pagamenti da quelli effettuati in altri casi e tali da permettere all’Agenzia delle Entrate di svolgere gli eventuali controlli.

In particolare nel bonifico per le ristrutturazioni edilizie si devono trovare le informazioni relative a chi effettua il pagamento, ai lavori effettuati e alla norma in base alla quale si richiedono i benefici fiscali e il soggetto a cui si versano le somme, in modo da applicare la ritenuta dell’8% prevista dalla legge.

Cosa indicare nel bonifico parlante per le ristrutturazioni edilizie

Ormai sia gli istituti bancari che gli uffici postali mettono a disposizione modelli precompilati, sia cartacei allo sportello che per le operazioni di home banking, per poter compilare senza errori il bonifico parlante per le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia e manutenzione straordinaria.

In ogni caso le informazioni che non devono mancare in un bonifico parlante sono:

• La causale esatta con l’indicazione della legge di riferimento
• Gli estremi (data e numero) della fattura a cui si riferisce il pagamento
• Nome, cognome e codice fiscale della/e persona/e che effettua/no il pagamento, a cui sono intestate le fatture e che beneficeranno delle conseguenti agevolazioni fiscali.
• Partita IVA e/o il codice fiscale della ditta, anche individuale, che esegue i lavori o del negozio presso il quale si effettuano gli acquisti.

La causale del bonifico parlante

In particolare è importante riportare correttamente la causale del bonifico parlante per poter ottenere i benefici fiscali sui lavori edilizi di ristrutturazione.

Per i lavori che usufruiscono della detrazione 50% la dicitura da riportare è:
“Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16 bis del Dpr 917/1986.”

Per i lavori che usufruiscono della detrazione 65% la dicitura da riportare è:
“Lavori di riqualificazione energetica. Detrazione 65%, ai sensi dell’art. 1, commi 344-347, legge 27 dicembre 2006, n. 296.”

Cosa fare se si sbaglia ad effettuare il bonifico parlante per i lavori di ristrutturazione

Sbagliare il pagamento tramite bonifico per i lavori di ristrutturazione è abbastanza frequente, per questo l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che non si perde il diritto del beneficio fiscale purché:

• Si possa effettuare la ritenuta dell’8% prevista
• Sia chiara la motivazione per cui è stato effettuato il pagamento

Tuttavia in caso di errore può essere utile ripetere l’operazione, facendosi restituire dal beneficiario del pagamento la somma già versata.

Chi deve effettuare il pagamento tramite bonifico parlante per le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione

Altro aspetto importante e da non sottovalutare è che a eseguire il pagamento tramite bonifico parlante per le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione deve essere solo e soltanto la/e stessa/e persona/e che sulla/e propria/e dichiarazione/i dei redditi chiede/ono la detrazione e il beneficio fiscale.

Maggiori informazioni e dettagli specifici sull’esecuzione del bonifico parlante per le detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia si trovano nella guida pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Tags: , ,

Scritto da: