Categorie in evidenza
Ecobonus 2017: come ottenere la detrazione fiscale al 75% per la sostituzione degli infissi


Scritto il 20 giugno 2017 - Da - In Guide alla ristrutturazione - Con 630 Visualizzazioni

Ecobonus 2017: come ottenere la detrazione fiscale al 75% per la sostituzione degli infissi

La finanziaria 2017 ha confermato anche per quest’anno il cosiddetto Ecobonus, la detrazione Irpef o Ires dal 65% al 75% relativa agli interventi di miglioramento ed efficientamento energetico degli edifici che può essere richiesta sia dai singoli proprietari di appartamenti che dai condomini nel loro complesso.

Quali interventi di riqualificazione energetica rientrano nell’agevolazione fiscale Ecobonus 2017

L’Ecobonus 2017 è la detrazione fiscale Irpef o Ires relativa agli interventi di riqualificazione energetica sugli immobili già esistenti: si applica a tutte le spese per il miglioramento e l’efficientamento energetico sostenute per la propria casa o per le parti comuni del condominio e permette di beneficiare dello sgravio dal 65% fino al 75%.

In particolare, l’agevolazione fiscale al 65% riguarda gli interventi di:

  • Miglioramento termico dell’edifcio (coibentazioni, pavimenti, finestre e infissi);
  • Installazione di pannelli solari;
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;
  • Interventi di domotica, cioè installazione di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento.

Nel caso dei condomini la detrazione fiscale può salire al 70%, nel caso di interventi che riguardano l’intero involucro dell’edificio incidendovi per almeno il 25%, e al 75% se l’intervento di efficientamento energetico è finalizzata al risparmio energetico sia in estate che in inverno.

Sostituzione infissi: cosa fare per avere la detrazione Ecobonus 2017

Per quanto riguarda nello specifico gli infissi, ci sono alcune condizioni da rispettare per poter avere la detrazione fiscale Ecobonus 2017:

  • La sostituzione degli infissi deve riguardare edifici già esistenti, per cui si può ottenere la detrazione fiscale del 50% per le ristrutturazioni edilizie
  • Non bisogna variare la dimensione dei nuovi infissi, che deve rimanere uguale a quella di quelli sostituiti;
  • La sostituzione degli infissi deve migliorare l’efficienza energetica complessiva dell’abitazione;
  • Gli infissi devono delimitare il volume riscaldato;
  • I nuovi infissi devono rispettare i requisiti di trasmittanza definiti dal Decreto 26 Gennaio 2010.

Rientrano nell’Ecobonus 2017 anche le spese sostenute per tutte le strutture accessorie agli infissi: scuri, persiane, cassonetti con le tapparelle incorporati al serramento.

> Leggi anche: 5 consigli per cambiare infissi, serramenti e finestre

Importo massimo Ecobonus 2017

L’importo massimo di spesa ammesso dall’Ecobonus 2017, che riguarda le spese sostenute entro il 31 dicembre 2017 e che può essere richiesto fino al 2021, è così scaglionato:

  • 100.000 euro per gli interventi di riqualificazione energetica;
  • 60.000 euro per gli interventi sull’involucro dell’edificio;
  • 30.000 euro per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, ovvero installazione di impianti dotati di caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia;
  • 60.000 euro per l’installazione di pannelli solari utili alla produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università.

Per sapere come ottenere la detrazione fiscale Ecobonus 2017 e come effettuare il bonifico parlante, clicca qui.

Tags: , , , ,

Scritto da: