Categorie in evidenza
Floating-garden-le-piante-sospese-da-appartamento


Scritto il 22 novembre 2017 - Da - In Giardini e terrazzi - Con 2968 Visualizzazioni

Floating garden: le piante sospese da appartamento

Viviamo in case sempre meno spaziose, metri quadrati che bastano giusto per le persone che vi ci abitano, con l’aggiunta di alcuni mobili essenziali e un piccolo spazio dedicato agli animali domestici. Soprattutto per chi vive nelle grandi città questa realtà è sempre più evidente.

L’ultima tendenza per gli amanti del green che, pur vivendo in abitazioni di piccole dimensioni non possono rinunciare a fiori e piante, si chiama floating garden e viene direttamente dal Giappone.

floatinggarden2

Questo nuovo modo di arredare con le piante consiste nel creare nel proprio appartamento un ambiente green utilizzando vasi appesi al soffitto. Vasi che sembrano galleggiare nell’aria, un giardino sospeso pensato per ottimizzare gli spazi e che rende la pianta un elemento d’arredo. I nipponici lo chiamano kokedama ovvero palla di muschio, un’arte che crea un’esperienza sensoriale tra profumi e colori ad altezza d’occhio.

Quali sono le piante più adatte per essere appese?

Potrete appendere tutti i tipi di piante, ma secondo il parere dei green stylist la scelta migliore è quella di appendere piante che non necessitano di particolari cure, ad esempio: le sempreverdi di origine tropicale – Soleirolia, Felce, Gelsomino del Madagascar, Escinanto, Edera, Cisso, Ceropegia, Acalifa, Pothos, Sansevieria, Fico del Caucciù, Falangio, Aloe Vera, Fico Beniamino – oppure piante grasse, ma anche fiori come orchidee, bocche di leone e ciclamini.

qualipiantesospese

Non dimentichiamo che le piante per crescere hanno bisogno di molta luce senza però essere esposte direttamente ai raggi solari e la temperatura ideale per la loro sopravvivenza è intorno ai 20° (anche 15°-18° nei mesi invernali). Scegliere la giusta posizione per collocare una pianta all’interno del proprio ambiente domestico è quindi fondamentale e, se questa sarà posta al riparo da eccessive fonti di calore, crescerà più rigogliosa.

qualipiantesospese2

Diversi tipi di vasi da appendere al soffitto

Arredare con le piante a sospensione è un modo innovativo non solo per abbellire la propria casa ma anche per renderla più accogliente e risparmiare spazio. In commercio esiste una grande varietà di vasi per le piante a sospensione che si differenziano per forma, materiale, dimensione e che devono essere scelti in base alla tipologia di pianta che si intende porvi all’interno.

Il vaso a forma di lampada tondeggiante o ellittica è esteticamente consigliato quando la stanza è ampia, altrimenti è meglio optare per più vasi di piccole dimensioni appesi con filo di spago.

pianteappeseconspago

Altri vasi che possono costituire un simpatico componente di arredo sono quelli in plexiglass colorato o in ceramica. La cosa importante da notare al momento dell’acquisto – o nel caso di un vaso “fai-da-te” – è assicurarsi che il fondo sia realizzato con una buona qualità di pietra pomice, benefica, altamente porosa e ricca di minerali nutritivi per le verdi ospiti.

qualivasi

Ulteriore alternativa è rappresentata dai vasi che si appendono a testa in giù dove la pianta è rivolta verso il basso e immobilizzata sfidando la forza di gravità. Bisogna fare attenzione però perché non tutte le piante sono nate per essere capovolte, quindi sospese sì, ma nel verso giusto!
Sul mercato sono poi presenti anche vasi più moderni dotati di un sistema integrato per il rilascio automatico dell’acqua (perfetti per i più pigri o per quando si parte per le vacanze).

qualivasi2

Anche i vasi tradizionali appesi con l’utilizzo di un telaio da ricamo o con un gancio e una corda possono essere un’idea fantastica per creare una struttura a sospensione per i vostri vegetali.

vasotelaio

Altra ispirazione sono le bottiglie di vetro, i barattoli di marmellata, le provette e le coppette da dessert che possono essere utilizzate come vasi sospesi per un riciclo creativo.

Tags: , , , , ,

Scritto da: