Categorie in evidenza
Come pulire e disinfettare la casa


Scritto il 28 aprile 2020 - Da - In Decorare e fai da te - Con 322 Visualizzazioni

Come proteggere la casa dal Coronavirus: consigli di igiene e pulizia

Il distanziamento sociale resta la misura più efficace per proteggere la tua casa e tutti i suoi abitanti dal Covid-19, tuttavia esistono alcune semplici precauzioni che ti aiuteranno a rendere il tuo ambiente domestico più sicuro da germi, virus e batteri. In questa guida abbiamo riassunto i punti più importanti da toccare nella pulizia e disinfezione della tua casa

1. Cosa fare al rientro a casa

Togliere le scarpe all’ingresso o prima di entrare in casa è una buona abitudine per evitare di portare con noi i microrganismi accumulati sotto le suole. Nei paesi del nord Europa e non solo si tratta di una vera e propria regola, a cui anche gli ospiti devono adeguarsi. 

Un discorso simile vale per gli indumenti indossati all’esterno. Se non hai frequentato ambienti ad alto rischio, non è necessario lavarli immediatamente. In ogni caso, evita di appoggiare giacche e pantaloni sul divano e sul letto o di spruzzare alcol o cloro sui vestiti, perché sono sostanze irritanti per il corpo. 

disinfenzione

2. Come pulire e disinfettare le superfici

Le superfici della casa con cui veniamo più spesso in contatto – pensiamo alle maniglie – devono essere sottoposte a una pulizia e disinfezione costante. Una prima pulizia può essere fatta con acqua e sapone o con un spray detergente e un asciugamano. Si può poi utilizzare un disinfettante adatto alla superficie, come alcol etilico, acqua ossigenata o candeggina. 

È essenziale in questo caso non superare le quantità raccomandate, impiegare ciascun disinfettante secondo le modalità d’uso riportate sulla confezione ed evitare di miscelare più prodotti. 

Per quanto riguarda pavimenti e tappeti, l’uso di una idropulitrice a vapore è il metodo più efficace e sicuro per disinfettarli. 

disinfezione casa

3. Come ventilare gli ambienti

La corretta ventilazione degli ambienti è molto importante per favorire il ricambio dell’aria in casa. Le finestre però non devono essere aperte in ogni momento del giorno: meglio farlo al mattino o alla sera, quando la concentrazione di smog è più bassa. È stato infatti dimostrato che c’è una correlazione tra maggiore contagiosità del virus e inquinamento atmosferico. 

I sistemi di ventilazione meccanica controllata o i depuratori d’aria permettono inoltre di avere aria filtrata e pulita in casa. Un’ottima soluzione specialmente se vivi in una casa piccola e affollata o in un’area particolarmente inquinata. 

4. Come lavare indumenti e stoviglie

Per eliminare germi e batteri la temperatura di lavaggio deve essere alta: sopra i 60 gradi per la lavatrice e intorno ai 70 per la lavastoviglie. Lavare le stoviglie a mano, così come utilizzare programmi a basse temperature o un’asciugatrice, non consente di eliminare i microrganismi patogeni. 

disinfezione casa

5. E gli acquisti del supermercato?

Per quanto riguarda gli acquisti del supermercato, ricordiamo che con le norme di sicurezza attuali il rischio di contaminazione è molto basso. In ogni caso è importante ricordarsi di lavare le mani appena tornati a casa con gli acquisti e dopo averli riposti.

Non c’è alcuna correlazione tra il contagio da Covid-19 e l’assunzione di cibo, ma lavare accuratamente frutta o ortaggi prima del consumo è sempre raccomandato. 


Seguendo questi semplici regole riusciremo a sentirci più protetti dal rischio di contaminazione ambientale e renderemo la nostra casa un luogo più sicuro contro germi, virus e batteri. 

Scritto da: