Categorie in evidenza
Rubinetti e miscelatori a risparmio idrico per la casa


Scritto il 24 maggio 2019 - Da - In Guide alla ristrutturazione - Con 348 Visualizzazioni

Rubinetti e miscelatori a risparmio idrico per la casa

Per chi sta arredando una casa nuova o ristrutturandone una vecchia, la scelta di lavandini e miscelatori per bagno e cucina è un aspetto fondamentale da considerare.

In un’ottica di risparmio idrico ed energetico, possiamo dotarci di dispositivi che riducano gli sprechi di acqua ed elettricità: un gesto che fa bene all’ambiente e anche al portafoglio.

Rubinetti e miscelatori a risparmio idrico: i vantaggi

Per capire i vantaggi di installare lavandini e miscelatori a risparmio idrico nella propria casa, basta riflettere su due tipiche situazioni della vita quotidiana.

Quanto tempo impieghiamo prima di trovare la temperatura giusta sotto la doccia? A volte, diversi minuti! Per non parlare di quando chiudiamo l’acqua per insaponarci, perdendo in questo modo la temperatura perfetta, così faticosamente conquistata.

E che dire di quando apriamo il rubinetto e sentiamo accendersi lo scaldabagno, anche solo per pochi secondi?

Questo dispendio d’acqua e di energia è facilmente evitabile, ed è qui che gli impianti a risparmio idrico ci vengono in aiuto. Attraverso la loro installazione possiamo non solo rendere il nostro stile di vita più sostenibile, ma anche avere bollette più basse.

rubinetti

Tre tipologie di rubinetti e miscelatori a risparmio idrico

Rubinetti e miscelatori a risparmio idrico consentono di limitare l’afflusso di acqua o il consumo di energia elettrica. Grazie a questi dispositivi, da un’erogazione standard di 12 litri al minuto si può arrivare a un’erogazione massima di 5 litri al minuto.

In commercio esistono diversi tipi di miscelatori a risparmio idrico, che possiamo distinguere in tre categorie principali:

  1. Limitatori di portata dell’acqua (riduttori di flusso e frangiflutto)
  2. Limitatori di temperatura dell’acqua
  3. Miscelatori con doppio sistema di controllo

miscelatori

1. Limitatori di portata

I limitatori di portata dell’acqua possono essere di due tipi: miscelatori con riduttori di flusso e miscelatori con frangiflutto. Vediamo qual è la differenza.

Miscelatori a risparmio idrico con riduttori di flusso

Il riduttore di flusso è un piccolo apparecchio che può essere installato su rubinetti preesistenti per trasformarli in miscelatori a risparmio idrico. Deve essere posizionato tra la chiave di chiusura e il rubinetto, per limitare il passaggio di acqua in entrata. L’effetto ottenuto, in questo caso, è quello di un getto d’acqua a pressione minore.

Nella rubinetteria moderna, invece, il riduttore di flusso si trova all’interno della cartuccia e lascia uscire una minore quantità d’acqua senza alterarne la pressione.

Miscelatori a risparmio idrico con frangiflutto (o frangigetto)

Il frangiflutto – o frangigetto –  è un dispositivo che agisce sull’acqua in uscita dal rubinetto, miscelandola con aria per aumentarne il volume. Si tratta di un impianto molto efficace, che permette di ridurre del 70% l’afflusso di acqua nel rubinetto senza perdita di pressione.

I frangiflutti sono piccoli filtri a maglie strette installati all’estremità dei rubinetti: i sistemi di rubinetteria più moderni ne sono dotati già dalla fabbricazione. Spesso sono realizzati con resine autopulenti, per evitare la sedimentazione di calcare, cloro e batteri all’interno del rubinetto.

La loro installazione è molto semplice, anche su rubinetti classici, e il costo estremamente basso, con una spesa tra i 2 e i 5 euro.

rubinetti e miscelatori

2. Limitatori di temperatura dell’acqua

Quando parliamo di limitatori di temperatura, ci riferiamo ai miscelatori a risparmio idrico con interruzione di flusso.

Questo tipo di dispositivi agisce a livello meccanico, azionandosi con una leva che interrompe improvvisamente il getto d’acqua e ne impedisce la variazione di temperatura.

Risulta molto utile sotto la doccia: così si può evitare di far scorrere l’acqua mentre ci si insapona o di sprecarne una grande quantità in attesa che recuperi la temperatura desiderata.

3. Miscelatori con doppio sistema di controllo

Alcuni moderni miscelatori sono dotati di cartuccia energy saving e water saving per un duplice risparmio energetico. Al primo scatto, il rubinetto eroga solo acqua fredda e in ridotta quantità, mentre un doppio meccanismo di resistenze consente di modificare temperatura e portata:

  • per azionare l’acqua calda occorre vincere la resistenza verso sinistra
  • per aumentare la quantità d’acqua occorre vincere la resistenza verso l’alto.

rubinetteria

Bonus Casa 2019 per il bagno

La sostituzione di rubinetti e miscelatori con apparecchiature a risparmio idrico non consente da sola l’accesso alle agevolazioni fiscali del Bonus Casa 2019.

Per usufruire delle detrazioni al 50% occorre infatti che questo ammodernamento comporti un più esteso intervento sull’impianto idraulico, ovvero di ristrutturazione o manutenzione del bagno. 

Tags: , , ,

Scritto da: