Categorie in evidenza
Piante-aromatiche-per-cucinare-quali-scegliere-e-come-curarle


Scritto il 27 settembre 2017 - Da - In Giardini e terrazzi - Con 516 Visualizzazioni

Piante aromatiche per cucinare: quali scegliere e come curarle

Avete mai pensato di avere un mini orto in casa? Le erbe aromatiche possono essere coltivate in un angolo del vostro appartamento, sul balcone o in giardino. Le piante aromatiche sono profumate, belle da vedere e  possono essere collocate in barattoli o in contenitori  decorativi,  contraddistinti da apposite targhette per non sbagliare ingrediente mentre state cucinando.
herbs

Piante aromatiche per un orto domestico

Ecco quali sono le piante aromatiche che potrete facilmente coltivare a casa vostra:

Basilico (Ocimum basilicum)

Il basilico è la pianta aromatica per eccellenza e non può mancare nel vostro orto domestico. Si tratta di una pianta che va seminata da zero ogni anno, cresce ad una temperatura di circa 20°C, ed il periodo migliore per piantarla è il mese di marzo. Il basilico è una pianta che ha bisogno di cure: va annaffiata almeno una volta al giorno e d’estate almeno un paio di volte al dì. Il basilico ha proprietà digestive, rilassanti, diuretiche ed antiossidanti. Viene utilizzato soprattuto per la preparazione di salse di pomodoro e di pesti. Le foglie di basilico non devono mai essere tagliate per evitare l’ossidazione.
basilico

Salvia (Salvia officinalis)

La salvia è una pianta che non ama il freddo, meglio quindi coltivarla nei mesi caldi oppure tenerla all’interno di una stanza non particolarmente esposta. Se viene tenuta in vaso, la salvia rischia di diventare lignea a causa del mal bianco. Il consiglio è quello di potarla spesso e sostituirla totalmente ogni due-tre anni. Ricordatevi che per lavare le foglie di salvia basta uno strofinaccio umido, non immergetela quindi totalmente in acqua. La salvia ha caratteristiche antinfiammatorie, antibatteriche e digestive.
salvia

Rosmarino (Rosmarinus officinalis)

Il rosmarino è una pianta aromatica di dimensioni considerevoli, si consiglia di piantarla all’interno di un vaso apposito con del terreno asciutto e di posizionarla alla luce diretta del sole. Il rosmarino non è solo una pianta aromatica e può anche essere impiegata per fini decorativi: durante il periodo della fioritura produce dei piccoli fiori chiari dal profumo intenso. Il rosmarino aiuta la digestione e stimola l’appetito, viene usato per insaporire arrosti, primi piatti, focacce e patate.
rosemary

Origano (Origanum)

L’origano è una pianta aromatica perenne e non necessita di un terreno particolare per crescere. L’origano resiste alla scarsità idrica, può sopravvivere a temperature rigide, mentre non sopravvive in caso di ristagni d’acqua. Il luogo ideale dove posizionare una piantina di origano è un angolo soleggiato. Il clima mite e ventilato incide sul profumo della pianta, non a caso l’origano più profumato è quello che cresce sulle coste vicino al mare. L’origano è spesso utilizzato nella cucina mediterranea ed è anche un valido rimedio per combattere raffreddore, tosse e mal di testa se assunto sotto forma di infuso.
origano

Timo (Thymus vulgaris)

E’ una pianta aromatica perenne che viene definita la “pianta del coraggio”. Si caratterizza per un fusto arbustivo legnoso di circa 40 cm, per delle foglie allungate di piccole dimensioni e con tonalità che vanno dal verde intenso al grigio e che sono, quasi sempre, ricoperte da peluria. Il timo è una pianta che naturalmente cresce in terreni aridi e soleggiati: scegliete quindi un angolo esposto alle luce diretta del sole dove posizionare il vaso. Il timo viene venduto all’interno di un vaso a forma di cono, solitamente troppo piccolo per la sua crescita futura, l’ideale è trapiantarlo in un vaso in terracotta di medie dimensione. Il timo si adatta facilmente ai diversi tipi di terreno anche se predilige quello alcalino.
Viene utilizzato per insaporire pesce, carne, tisane e liquori oltre ad essere ingrediente di preparazione di unguenti e cosmetici.
timo

Prezzemolo (Petroselinum sativum)

Il prezzemolo cresce velocemente e a ciuffi, quindi basta stabilire a priori quanto seminarne per riempirne il vaso. Sopravvive in un clima temperato, soffre gli sbalzi termici ed è consigliato tenerlo in penombra. E’ ricco di vitamine, calcio e ferro, un’erba depurativa e diuretica per l’organismo. Inoltre è un rimedio naturale per lenire il bruciore degli occhi, ferite e punture d’insetto.
prezzemolo

Menta (Mentha suaveolens)

Anche la menta come il prezzemolo cresce a ciuffi e ha il potere di profumare rinfrescando tutto l’ambiente circostante. Attenzione a non piantarne troppa perché ha la caratteristica di pianta tappezzante e tende ad occupare tutta la superficie disponibile intorno a sé.
menta

Erba Cipollina (Allium schoenoprasum)

L’erba cipollina, chiamata anche aglio selvatico, è un piccolo bulbo. E’ una piantina che adora la penombra e per coltivarla basta tenerla tagliata durante la crescita. Le sue foglie sono cilindriche e cave all’interno, il periodo della fioritura va da marzo ad aprile e si caratterizza per la comparsa di piccoli fiorellini sui toni del rosa e del viola. L’erba cipollina è una pianta ricca di sali minerali, di vitamina A e C, potassio, fosforo e si caratterizza per essere un’erba antiossidante, diuretica e depurativa. Tiene alla larga gli insetti.
erbacipollina

Come piantare e curare le piante aromatiche

Indipendentemente dal tipo di vaso che sceglierete per piantare le vostre piante aromatiche, è importante che il terriccio garantisca un buon drenaggio, nessuna di queste piante, infatti, tollera i ristagni d’acqua. Un consiglio è quello di mettere della ghiaia o della sabbia sul fondo dei vasi per circa 1/4 della loro capienza. Ricoprite poi la parte restante con del terriccio misto compost. La posizione perfetta dove collocare  le piante aromatiche è un angolo luminoso, lontano dall’umidità.

Decorare con le piante aromatiche

Le piante aromatiche possono essere utilizzate anche per decorare un angolo della vostra cucina, del vostro balcone o della veranda. Un’ottima idea è quella di collocare ogni piantina in un apposito vasetto ( del materiale e del colore che preferite ) e di contraddistinguerlo con un’apposita targhetta che permetta facilmente di identificare la piantina ospitata.
herbs
Una buona idea potrebbe anche essere quella di costruire una cassetta dove riporre le piantine e collocarla sul piano della cucina, sul balcone o su un ripiano della libreria. Le piantine aromatiche sono  perfette anche per essere sospese con l’utilizzo di un gancio o di  un telaio in corda, avrete così una cucina profumata e con tutti gli aromi sempre a portata di mano.
erbesospese

 

Leggi anche: Fiori e piante per un balcone autunnale 

Tags: , , , , , , ,

Scritto da: